Search
  • Via Bolzano 50 - 32100 BELLUNO
  • +39 338 7939107
Search Menu

Chi siamo

Siamo persone creative. Non è sempre facile esserlo. Il nostro cervello produce continuamente idee nuove. La “crisi” è stata per noi un’occasione di cambiamento. Ci ha permesso di vedere il mondo sotto un’altra luce. E’ faticoso partire ogni mattina dal posto in cui viviamo e rinchiuderci in un ufficio con l’aria condizionata davanti ad un terminale per almeno 8 ore.
Certo l’abbiamo fatto per anni e tutto poteva continuare così. Ma la crisi ha morso e ucciso anche qui in periferia, in ritardo ma è arrivata quando ormai si pensava di averla fatta franca. Uffici chiusi dall’oggi al domani, un futuro da reinventare. La fortuna maggiore è stata abitare in questo posto. Siamo qui da pochi anni, siamo ancora foresti.
L’abbiamo trovata, la casa, nelle nostre avventure domenicali quando ancora l’economia aveva il vento in poppa. Era mal messa e gli antichi risentimenti fra i proprietari e il vicinato non aiutavano di certo. Ma il luogo valeva sicuramente la pena, la vista verso la profonda valle dell’Ardo ci ha emozionato , le sue nebbie hanno un fascino misterioso. La chiesetta con l’alta torre ha origini antiche che affondano fino al 1300. Il silenzio assordante della notte ci ha impressionato fin da subito.

girdinidellardo_chisiamo

E’ qui che la nostra energia ha ripreso slancio, e da qui che siamo ripartiti, perché siamo convinti che in questo momento più di ogni altro, dobbiamo ripartire dalle nostre origini per affondare radici nuove e solide. Abbiamo fatto molti viaggi per lavoro e svago, abbiamo progettato e immaginato il futuro di paesi e città più o meno lontane, ora ci concentriamo sull’immaginare il futuro di queste valli o meglio il nostro futuro in queste valli. L’espressione della creatività è prima di tutto un dono per noi stessi, che ci rende persone felici. Con l’aiuto dei nostri familiari, con le competenze acquisite in tanti anni di università abbiamo a poco a poco restaurato la nostra casa, con la cura che solo le mani dei proprietari possono avere. Abbiamo imparato molto da questo. È stato curioso e sorprendente col tempo scoprire che questa casa ha una lunga storia di ospitalità, ed ora abbiamo deciso di aprirla per accogliere i viaggiatori. Così è nato “I Giardini dell’Ardo , il primo progetto che siamo riusciti a far uscire dall’ambito immaginifico ed approdare a quello reale.

Ma le nostre radici affondano soprattutto nell’attività agricola, quella dei nostri bisnonni e da lì indietro, perché i nostri nonni già sono stati una generazione in transizione, che a poco a poco ha abbandonato la terra. Coltivare e coltivare in maniera naturale (biologica come si dice oggi) è un modo bellissimo per stare a contatto con la natura, così dalla produzione per autoconsumo stiamo gradualmente crescendo per offrire prodotto anche ad altre persone, famiglie che cercano frutta e verdura cresciuta senza l’uso di prodotti chimici di sintesi.Abbiamo chiamato questo progetto “Orti dell’Ardo” e vorremmo crescesse ancora per offrire prodotti locali di qualità come il fagiolo gialet “presidio Slow Food”.

Ma – ormai lo sapete – il nostro cervello è sempre in subbuglio, non possiamo negare la nostra essenza, per questo siamo e rimaniamo progettisti nel senso più “bello” del termine, per immaginare il futuro nostro e delle persone che ne hanno bisogno e lo desiderano. Disegnare su un pezzo di carta per visualizzare quello che ancora non esiste, sia esso una casa, un giardino, una città, un affresco o un orto è per noi un momento di pura felicità, come quando eravamo bambini. Farlo da qui, dove dalla finestra vedi l’Ardo e i suoi giardini è ancora meglio.

Luca, Antonella, Vera, Pietro, Ester